martedì 24 gennaio 2012

avrei voluto ma....

Avrei voluto inaugurare il nuovo anno con un bel post del tipo : ma va come è felice quella li con la sua famigliola e invece no!

Avrei voluto raccontare di vacanze di Natale all'insegna della gioia, della fratellanza, dell'amore, e invece abbiamo passato due settimane in preda all'influenza e ai soliti capricci e bisticci dei gemelli e al solito non dormire e ai soliti bisticci capricci di mamma e papà...e io in montagna non ci vengo e invece si.... e poi i bambini vomitano e infatti hanno vomitato all'andata e al ritorno ... due settimane d'inferno...con lui che pensa e ripensa che la sua vita è finita li e con lei (io) che cerca di fargli capire che forse è solo una nuova "era"???? Ma è tempo buttato....

Avrei voluto raccontare di progetti lavorativi e invece no ...posso solo dirvi che papa'massi ha gli attacchi di panico a causa del suo lavoro che ormai da due anni non va e si sente schiacciato dalle responsabilità (noi) e i miei capi che ci hanno detto senza troppi giri di parole che non sanno se arriveranno alla fine dell'anno.

Avrei voluto raccontare di open day e voglia di nuovo e scelta serena della scuola materna e invece no ...perchè di scuole ne ho viste tre e mi sà che dovro' iscriverli a quella che mi piace meno ma che economicamente parlando va benino ...si perchè la comunale qui è chiusa da metà giugno a metà settembre!!

Avrei voluto raccontare di un'inizio d'anno frizzante all'insegna dei buoni propositi e di entusiasmanti progetti e invece no.... il mio anno nuovo (bisesto per chi non se lo ricordasse) è iniziato con una bel test positivo , assolutamente inaspettato, non cercato che ci ha gettato a me e a lui nel panico piu' totale , che ci ha fatto pensare di tutto (...) ma che alla fine si è concluso con una eco alla sesta settimana in cui non cè nulla nella cameretta e ora son qui con i sensi di colpa ad aspettare l'inevitabile che se non avviene mi tocca pure andare in ospedale.

buon anno a tutti...

18 commenti:

  1. Nella sua serietà il tuo post è addirittura comico. Credo che ci starebbe una fiction o un libro stile Sophie Kinsella.........

    Ma questa è vita e non sempre assomiglia a quella che avevamo previsto.

    Perchè quella prevista sembrava assolutamente alla nostra portata ma, ahimè, non comprendeva bambini che non dormono o vomitano, vacanze per niente rilassanti (della serie "se stavo a casa era meglio"), mariti che impiegano troppo tempo a diventare papà, quando a te che lo hai tenuto in pancia per nove mesi, partorito e allattato - possibilimente subito e bene - ti è stato implicitamente chiesto di diventare subito MAMMA (non a caso a lettere cubitali). Una mamma ci mette un attimo a capire che non è un sacrifico comprarsi solo scarpe basse per trascinare passeggino e spesa (contemporaneamente, ovvio), non andare dal parrucchiere e trovarsi carina anche con la coda di cavallo (perpetua), guardarsi allo specchio e "ma quelle occhiaie e la faccia scavata, sono mica mie?".

    La vita prevista non comprendeva forse anche una baby sitter o un surrogato che ti dicesse "riposati un po' qui oggi ci penso io"?


    Cosa resta? guardare con benevolenza alla vita che ci è capitata, capire che assomiglia e tutte le altre vite e aspettare perchè poi passa.

    Anche gli attacchi di panico passano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E giàun mio lato buono è la "sdrammatizzazione" ...

      epoipassa ...e già ..ma quando?

      Elimina
  2. Perchè sensi di colpa? Non ne devi avere perchè non hai colpe. Vorrei tirarti un po' su di morale, dirti che vedrai che poi tutto andrà bene... Ma poi tu penseresti che sono sempre le solite frasi fatte. Però 'azz! La sfiga potrebbe anche smetterla di accanirsi sulle stesse persone.... Che se poi ti spiego che 2011 schifoso ho passato e che poi questo è bisesto.... Facciamo che mi unisco a te per un bel fxxxxxx generale! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eu dicono che la ruota gira ...che dici aspettiamo?

      Elimina
  3. Mi dispiace tanto, a volte la vita porta questi periodi veramente orribili.
    E perché i sensi di colpa? Non basta la forza del pensiero perché accadano questi eventi, altrimenti il genere umano si sarebbe estinto.
    Riguardo al lavoro, lagnarsi sul blog porta fortuna, io sono l'esempio vivente, quindi lagnati pure quanto vuoi.
    E ricordati che è la salute la cosa più importante, ai soldi c'è sempre rimedio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrà dire che faro' un bel post ad hoc sul lavoro ...sissamai....

      i sensi di colpa sono intrinsechi del nostro essere mamma....

      Elimina
  4. un abbraccio di solidarietà. Anche noi è da novembre che non facciamo che ammalarci (io e i bambini, senza sosta) e sto imparando (di nuovo) sulla pelle quanto tutto sia più difficile quando la stanchezza la fa da padrona. In bocca al lupo per tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e come ho già scritto a Eu aspettiamo che la ruota giri...

      Elimina
  5. Niente sensi di colpa! Un grandissimo abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti abbraccio e ti auguro solo che in un modo o nell'altro il nuovo anno volga in positivo. Il lavoro e la salute di tuo marito in primis.
      Domina i sensi di colpa, so bene che non è possibile ma te lo dico lo stesso! Coraggio!

      Elimina
    2. Grazie cara ... ci sto provando ...ma per ora alterno... sono ancora gli ormoni che mi dominano...

      e per mio marito ci stiamo lavorando...

      Elimina
  6. Seguo le altre...no ai sensi di colpa...dai che presto tornera il sereno. Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io lo so che poi il sole torna ...lo so ... ma dopo lo scorso anno che è stato un disastro speravo di avere un po' di tregua ...

      Elimina
  7. oh bè non si può parlare di buon inizio...questo è comunque un periodo di crisi e ciò getta tutti nel buio e grigiore totale pure se un lavoro ce l'hai e pensi di mantenerlo ma se i prezzi vanno in salita insomma qualcosa cambia eccome... mi spiace per la situazione e spero migliori presto in tante cose...per i bimbi periodi stanchi e disastrosi li passiamo tutti poi migliorano fidati! anche se gli alti e bassi continuano... per i sensi di colpa...bè è brutto fare i conti ma la nostra vita ci porta spesso a fare 2+2 anche se poi i sentimenti li mettiamo in secondo piano...mi spiace anche per questo xhè immagino ora i sentimenti contrastanti che ti agitano....un incrocio di positiivtà per tutto il resto...insomma peggio di così NO non deve andare...un abbraccio...

    RispondiElimina
  8. Intanto bentornata :-)
    Mi dispiace per il periodo decisamente no... ti capisco su tutta la linea, bimbi malati, lavoro che butta male, tensioni con il marito (che poi è anche una conseguenza di tutto il resto)... ti capisco e fai bene a sfogarti qui, se la chiamano blogterapia un motivo ci sarà. E per il resto, te lo hanno detto tutte, niente sensi di colpa... è la natura, non sei mica così potente sai? Cerca di stare su.

    RispondiElimina
  9. Twins, gemini grazie per la solidarietà e le parole...

    io intanto ancora aspetto...

    RispondiElimina
  10. Buon anno anche se in ritardo anche se non è iniziata alla grande, ti abbraccio e ti auguro con sincerità che tutto migliori con il passare dei giorni. Un abbraccio.

    RispondiElimina